ART FELLOWSHIP: Educare con l'arte al nido

1 Maggio 2014 - 10:00am to 31 Maggio 2014 - 7:00pm

 

maggio 2014

Progetto a cura dei Servizi Educativi della GAMeC
Workshop a cura di Emanuela Benedetti, Educatrice Museale GAMeC.

In collegamento con la Prof.ssa Sonia Maffei, Dipartimento di Lettere e Filosofia, affidamento dell’Area didattica di scienze umane e sociali, Università degli Studi di Bergamo
Corsisti: Magda Blanchetti, Federica Borgonovo, Valentina Caglioni, Silvia Ceruti, Chiara Cornaggia, Eleonora Corneo, Giorgia De Felice, Vittoria Esposito, Giulia Fumagalli, Chiara Fiorino, Emanuela Fretti, Elena Gavazzeni, Caterina Giunta, Nicoletta Gritti, Romina Kuqi, Claudia Losa, Chiara Lusenti, Nicole Maida, Chiara Molteni, Giulia Palazzo, Letizia Pinna, Valentina Rota, Valentina Rottoli, Elena Seminara, Pamela Simonetta, Mara Surini, Valentina Telini.

Durata: 6 ore

Il programma svolto con i futuri educatori e rivolto ai bambini dei nidi è stato strutturato in due fasi:

Fase introduttiva: in questa primo momento i partecipanti hanno potuto sperimentare in prima persona il lavoro che solitamente si svolge in museo con i bambini, ha offerto una ricaduta diretta, non solo sulla didattica, ma anche sulla formazione di ciascuno.
Si è cercato di dimostrare come attraverso un’impostazione metodologica coinvolgente e operativa sia possibile ampliare le proprie conoscenze e affinare la propria sensibilità nel relazionarsi con il mondo dell’infanzia.

Fase operativa: gli educatori hanno accettato di mettersi in gioco creando loro stessi validi percorsi educativi all’interno degli spazi del museo in quanto luogo di stimolazione sensoriale, cognitiva e creativa.

La “competenza creativa” è stata considerata uno degli elementi portanti della didattica, in grado di conferire un valore aggiunto al curriculum universitario.
Questo workshop ha mostrato, come per i visitatori più piccoli, la GAMeC sia un luogo di pace dove il tempo di permanenza nelle sale non è vincolante, ma si modella sulle esigenze e i tempi di apprendimento, e si focalizza su proposte ludico-operative incentrate sulla cooperazione, la riflessione, la divisione dei ruoli.
Ci si è messi in gioco sperimentando le modalità di avvicinamento dei bambini all'arte: così, la GAMeC è diventata il luogo per riflettere, partecipare e condividere con i bambini un percorso che li rendesse protagonisti, attori principali nella scoperta delle opere della collezione permanente.

Al centro del percorso si pone la comunicazione, che riveste una grande importanza nello sviluppo del bambino.