NEW - Mostre e proposte 2016/17


FABIO MAURI
Arte per legittima difesa

MICHELANGELO PISTOLETTO
Immagini in più, Oggetti in meno, un paradiso ancora

Dal 7 ottobre 2016 al 15 gennaio 2017 la GAMeC ospita due grandi mostre: la prima dedicata a Fabio Mauri (1926-2009), artista, scrittore, protagonista della cultura del “secolo breve”, grande interprete della storia, della memoria e delle ideologie del suo tempo; la seconda dell’artista Michelangelo Pistoletto, Leone d’Oro alla Carriera a La Biennale di Venezia del 2003, da sempre interessato a temi come l’identità, il dialogo, la natura, il tempo, la convivenza, la ricchezza delle differenze, ma anche la democrazia, la logica del profitto e l’etica, il concetto della relazione tra tempo e spazio.
A supporto degli insegnanti, accanto alle schede didattiche dedicate alla mostra (file gratuiti e stampabili che sarà possibile richiedere scrivendo a servizieducativi@gamec.it a partire dal 10 ottobre 2016) proponiamo, per tutti coloro che lavorano nelle Scuole Secondarie di I e di II grado, una visita precognitiva gratuita per avere la possibilità di vedere le mostre da vicino, in un’occasione dedicata, alla scoperta dei percorsi proposti ai ragazzi. L’appuntamento è per giovedì 13 ottobre alle ore 18:00. È possibile aderire a questa iniziativa sin da ora, scrivendo a servizieducativi@gamec.it


LE NOSTRE PROPOSTE PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

A tutti i gruppi scolastici – dalla Scuola dell’Infanzia alle Scuole Secondarie di II grado – offriamo l’ingresso gratuito alle mostre e la possibilità di usufruire di una visita guidata, della durata di un’ora e un quarto circa, al costo di 55 euro.

Per le prime 50 classi aderenti (max. 5 per istituto) il costo della visita sarà di 35 euro. Il percorso di visita congiunto alle due esposizioni del periodo autunnale avrà una durata di 2 ore e un costo di 85 euro. Per conoscere gli artisti più da vicino e in modo più approfondito consigliamo, inoltre, per gli studenti delle Scuole Secondarie di I e II grado, una serie di percorsi per entrare nel vivo di grandi tematiche quali la relazione tra arte e responsabilità, il lascito della storia, la complessità legata al concetto di identità, il rapporto tra simboli, parole e idee.

LINGUAGGIO È GUERRA
Percorso laboratoriale in mostra, già comprensivo di visita
Durata: 2 ore - Costo: 110 euro

Nell’opera di Fabio Mauri le vicende collettive si rispecchiano in quelle dell’individuo, prelevando dal flusso della storia immagini e concetti che siano in grado di diventare chiavi di lettura del presente, indizi importanti per coltivare la memoria. “Commettevo arte per legittima difesa” scrisse l’artista che, nelle sue opere, ha dato corpo al tema della seduzione dei linguaggi, nata per mascherare le ideologie, trasformando in immagini le tematiche che mettono in gioco la qualità del nostro agire nel presente. La deriva dell’odio razziale e la banalità del male, la repressione degli studenti in piazza Tienanmen, la relazione tra pensiero e potere sono solo alcuni dei temi che sfidano la capacità di lettura e di giudizio dei giovani visitatori che possono trovare nella mostra un coinvolgente laboratorio sperimentale di etica e crescita.

RIFLETTERE ALLO SPECCHIO
Percorso laboratoriale in mostra, già comprensivo di visita
Durata: 2 ore - Costo: 110 euro

Le opere di Michelangelo Pistoletto affrontano molti concetti chiave della nostra esistenza, con una straordinaria capacità di incantare, di fare nascere curiosità, di dare forma in modo comprensibile a questioni complesse per capire quanto l’artista non sia un uomo disinteressato al mondo, ma una persona che si mette in gioco per promuovere la fiducia nell’umanità. Identità e differenza, natura e artificio, verità e inganno, sono solo alcune delle tematiche sulle quali il viaggio in mostra invita a riflettere, “riflettendosi” nelle grandi lastre specchianti che ci introducono a un mondo fatto di possibilità, di cambiamenti, ma anche di consapevolezza. Il percorso includerà una performance legata al progetto Terzo Paradiso.

___________________________________________

10 febbraio – 17 aprile 2017

MARIO CRESCI.
Antologica

Dal 10 febbraio al 17 aprile 2017 la GAMeC ospita una grande mostra antologica, dedicata a Mario Cresci (Chiavari - Genova, 1942), uno dei più grandi fotografi italiani contemporanei, docente di Fotografia, più volte ospite de La Biennale di Venezia, presente anche nelle collezioni del MoMA. La sua ricerca, iniziata negli anni Sessanta, usa il linguaggio della fotografia per approfondire aspetti legati alla memoria, alla percezione, alle analogie, in una ricerca suggestiva che può diventare un invito a confrontarsi in modo inedito con la realtà. In Mario Cresci, la fotografia si contamina con la grafica, il disegno e l’installazione, diventa argomento di testi e oggetto di docenza, nella ricerca di un dialogo, per l’artista cruciale, con le giovani generazioni.

LE NOSTRE PROPOSTE PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

VISITA GUIDATA
Durata: 75 minuti - Costo: 55 euro

DA CLARK KENT A INSTAGRAM. YOUNG PHOTOGRAPHERS @ GAMeC
Percorso laboratoriale in mostra, già comprensivo di visita
Durata: 2 ore - Costo: 110 euro

In una civiltà dominata in modo sempre più forte dalle immagini, la vera arma culturale è quella di sapere decifrare le fotografie, memorizzare e comprendere i particolari, usare la tecnologia digitale come un’impronta – digitale, appunto – per parlare della nostra unicità. Il laboratorio si snoda in un percorso di learning by doing in cui a essere coinvolti sono la vista e il ragionamento. Fotografie da detective o per catturare l’attenzione? Immagini che parlano di noi riproducendo i nostri volti o che cercano oggetti attraverso cui raccontare i nostri sentimenti? Il viaggio tra le opere di Cresci sarà un’esperienza formativa imperdibile che aiuterà i ragazzi a valorizzare il proprio sguardo e a impadronirsi, con consapevolezza e creatività del mezzo fotografico e della realtà. Per il laboratorio è necessario che ciascun ragazzo porti con sé uno smartphone, un tablet o una macchina fotografica.