Proposte e attività didattiche 2015/16

I piccoli visitatori delle Scuole Primarie sono ospiti molto importanti per la GAMeC. Nelle sale del museo possono avvicinarsi in modo creativo ai dipinti della Collezione Permanente, percorrendo sentieri affascinanti legati alla scoperta delle tecniche degli artisti del Novecento, dal collage (Baj) al dripping (Parmeggiani), dalle stesure piatte (Adami) ai graffi e ai “buchi” (Hartung e Fontana). La passeggiatrice dalla testa di struzzo di Savinio invita a percorsi sull’intreccio tra arte, fiaba e sogno, così come lo strano animale di Sutherland, mentre i dipinti astratti sono un’ottima partenza per scoprire magici giochi di forme geometriche e colori (Kandinskij, Magnelli, Veronesi, Bonfanti). Anche le sculture di Manzù sono occasione di scoperta per i bambini, che nelle sale della GAMeC troveranno uno spazio accogliente e su misura, con un servizio didattico strutturato sulle loro necessità, nella convinzione che il primo contatto con l’arte debba essere il più possibile piacevole, operativo, in grado di mettere in gioco tutto il loro potenziale espressivo e creativo. Per questo motivo – oltre alle visite guidate, sempre calibrate per ciascuna fascia d’età – i Servizi Educativi della GAMeC hanno progettato una serie di percorsi, rivolti ai bambini delle Scuole Primarie per dare vita a un incontro emozionante con l’arte e con gli artisti. Le nostre proposte si suddividono in:

EN PLEIN AIR e ARTE PER ALTRO, laboratori che si sviluppano negli spazi della GAMeC;

IN & OUT. Dalla scuola alla GAMeC, progetti più articolati, che si sviluppano in classe e si concludono con un incontro in museo.